Molti di noi hanno sognato di innamorarsi sin dal primo sguardo, andare a un paio di appuntamenti, rendersi conto che è “l’unico” e sposarsi a una settimana dall’incontro, vivendo felici e contenti. Anche se questo scenario sembra un vero sogno che si avvera, in realtà le cose tendono a funzionare in modo diverso.

Quando si tratta di sentimenti e relazioni, non esiste una regola rigida su cosa sia “giusto” o “sbagliato”. La verità è che non c’è giusto o sbagliato. Ogni coppia è diversa e ciò che funziona per alcuni, non funziona per altri. Alcuni dicono che uscire due anni prima del matrimonio è il periodo d’oro che garantirà un matrimonio felice e duraturo. Alcuni sentono una forte connessione e il “giusto sentimento” subito dopo pochi mesi di appuntamenti.

Tuttavia, la ricerca, gli esperti e le statistiche ritengono che ci siano alcune limitazioni a quale sia il periodo di tempo “ideale” per gli appuntamenti seguiti dal matrimonio e da uno felice. O, cosa più importante, cosa dovresti considerare quando capisci se è il momento giusto per fare il nodo.

Non lasciarti stordire dal periodo romantico della tua relazione

Ogni relazione inizia con un paio di mesi caldi che viene spesso chiamata la “fase della luna di miele”. In questo periodo la passione è intensa, non riesci a tenere le mani lontane e tutto sembra perfetto. Il problema è: potresti non pensare in modo così chiaro e dopo che la prosperità iniziale se ne va (e lo farà), potresti vedere il tuo partner in modo diverso.

Le relazioni di successo sono costruite su una connessione profonda che di solito si sviluppa dopo che la lussuria iniziale si è raffreddata. Imparerai ad apprezzare il lato emotivo dell’altro, attraverserai molte situazioni e ti connetteresti a un livello più profondo. Se la relazione è diventata ancora più forte dopo questo, puoi sentirti al sicuro per un lungo matrimonio di successo.

Tuttavia, quando salti nel matrimonio durante il periodo iniziale di lussuria, probabilmente finirai per essere completamente sconcertato in seguito poiché potresti realizzare molti lati del tuo partner che non sapevi di avere – e potrebbero non piacerti tutti.

Ian Kerner, terapista di una coppia e autore di Lei viene prima, dice che idealmente, vuoi far emergere alcuni problemi e vedere come affronti i problemi insieme. Non esiste un timestamp specifico per affrontare varie situazioni insieme, ma una cosa è certa: un paio di mesi di solito non sono sufficienti per questo, specialmente quando sei stordito dalla lussuria iniziale.

Fai il test dello zaino per vedere se è il momento giusto per sposarti

Poiché le relazioni sono diverse, il tempo potrebbe non essere la misura migliore per dimostrare se è il momento giusto per sposarsi o meno. Ciò che conta è come interagite gli uni con gli altri, come vi adattate.

Per metterlo alla prova, fai il test dello zaino. Vai in campeggio per un paio di settimane o fai un viaggio su strada: mettiti in una situazione difficile in cui potrebbe succedere di tutto. C’è una grande differenza tra trascorrere notti bollenti in hotel a 5 stelle dove sei coccolato con il miglior servizio e capire come gestire le situazioni nella natura selvaggia. Come risolvete i conflitti? Combatterai? O vi sosterrete a vicenda?

Il test dello zaino è un modo incredibilmente semplice per vedere se sei pronto per sposarti. Se non riesci nemmeno a sopravvivere per un paio di settimane in condizioni più difficili, è probabile che il matrimonio vada in pezzi in seguito. Tutto si riduce alla prova se riesci a sopravvivere alle sfide che una vita comune potrebbe portare al tuo matrimonio.

Il tempo non importa, la connessione sì

Sebbene sia diversi studi che esperti suggeriscano che 1-2 anni è di solito il periodo di tempo perfetto e qualsiasi cosa al di sotto di questo sia insufficiente, la linea di fondo è che il tempo è una misura arbitraria che in realtà non indica la qualità della tua relazione.

5 anni possono essere un legame profondo per alcune coppie come lo sono 5 settimane per altre. Alcune coppie trascorrono insieme ogni singolo giorno, altre si vedono ogni tanto. Il tempo non può misurare l’intimità e la connessione tra di voi. Mentre 1 anno può essere sufficiente per alcuni, potrebbe non esserlo per altri.

La vera domanda da porsi è se ami veramente la persona. Sei disposto ad accettare ogni suo lato, compreso quello più oscuro? Sei disposto a fare sacrifici e compromessi? Fai conoscere lui, profondamente?

Invece di concentrarti sui tempi della tua relazione, poniti queste domande:

1. Cosa ti aspetti di ottenere dal matrimonio?

Le fasi iniziali di una relazione potrebbero essere elettrizzanti, ma quando quella prima eccitazione passa, potresti essere ansioso di trovare soluzioni per riportare la “magia”. A volte, il matrimonio potrebbe sembrare la risposta, ma è davvero la risposta giusta?

Il matrimonio non dovrebbe mai essere una soluzione a un problema: dovrebbe essere l’ultima connessione tra due persone che desiderano trascorrere la loro vita insieme in tutti i modi possibili. Quando entri nel matrimonio sotto false speranze, è probabile che finirai per essere infelice nella relazione.

2. Vi conoscete da ogni lato?

Potresti pensare di conoscere bene il tuo partner dopo alcuni mesi di appuntamenti, ma di solito vediamo solo l’iceberg. Dopo aver iniziato una vita comune, potresti scoprire aspetti sorprendenti come il punto di vista del tuo partner su certe cose, valori e convinzioni. Il tuo atteggiamento nei confronti delle finanze è lo stesso? Come gestisci la genitorialità? Qual è la tua opinione sulla politica? Anche domande apparentemente meno importanti come pulire la casa o cucinare possono creare problemi nel matrimonio.

Un matrimonio di successo si basa su un’ottima comunicazione e accettazione.

3. Ci sono segnali di pericolo?

Quando esci, proverai a vedere il meglio nel tuo partner. A volte questo significa che eviti i possibili lati negativi che potrebbero iniziare a infastidirti in seguito. Chiediti, cosa non farlo ti piace del tuo possibile compagno di vita? Com’è il tuo marito dei sogni? Che qualità ha non dovrebbe avere? Ci sono tratti della personalità che, in generale, ti fanno impazzire?

E poi pensa al tuo partner e prova a vedere se ha mostrato qualcuna di quelle qualità, anche solo un po ‘. Il matrimonio non è qualcosa che puoi scrollarti di dosso così facilmente: devi pensare alla compatibilità a lungo termine insieme a tutti i possibili lati negativi.

Prima vivi insieme

Il modo migliore per vedere se tu e la tua relazione siete pronti per il matrimonio è vivere insieme. C’è una grande differenza nel passare la notte a casa dell’altro e nel vivere insieme giorno dopo giorno. Vivendo insieme, puoi vedere come lavori insieme e come risolvi situazioni diverse, com’è effettivamente la tua chimica.

Prendilo come una prova per il tuo matrimonio: se riesci a gestire la convivenza con successo e felicemente, non c’è nulla che ti impedisca di avere un matrimonio duraturo e incredibilmente felice.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui