Prodotti del sesso di fabbricazione nera, dove sei? Sesso con

Immagina questo: yosei una bellissima attaccabrighe di dildo nera, che si identifica con una donna e si autoproclama. Sei appena arrivato a Las Vegas per la tua prima grande fiera di sex toy. Fai il check-in alla registrazione, metti il ​​badge, fai una breve passeggiata tra gli stand dei produttori per farti un’idea. Mentre assorbi tutto ciò che vedi pensi….

Dove sono tutti i neri?

Anche se oggi ci sono più neri nell’industria dei giocattoli sessuali, 6 anni fa non ne vedevo quasi nessuno. Mi chiedevo perché eravamo così pochi a lavorare in questo settore. (Potresti aver già intuito che lo splendido attaccabrighe di dildo ero io.)

Diamo un’occhiata a uno solo dei settori carenti di melanina dell’industria dei giocattoli sessuali. Sto parlando dei produttori di prodotti sessuali.

L’impopolarità dei produttori di prodotti sessuali neri

Quando penso ai produttori di sex toy, mi vengono subito in mente i principali attori. Sembra che la maggior parte dei giocattoli sul mercato provenga da 3 o 4 grandi marche. Credo che questo sia dovuto principalmente a due fattori:

Un piccolo gruppo di giocatori di potere

Da quello che ho capito, questo settore (come molti) è stato una specie di rete bianca da “bravo ragazzo” per molto tempo. Non dà un caloroso benvenuto ai fondatori neri.

Un produttore di prodotti sessuali neri con cui ho parlato di questo problema è Lidia Bonilla. L’ho incontrata nel 2019 a un evento Women in Sex Tech a Washington, DC. Lidia è la fondatrice di Casa di pennacchio, che produce opzioni di archiviazione di sex toy molto moderne. Il suo ingresso nella produzione di giocattoli sessuali è stato un “felice incidente” quando il suo organizzatore di casa ha trovato i suoi prodotti per il piacere. L’orrore!

Ad ogni modo, al punto del potere dei guardiani della produzione di prodotti sessuali, Lidia ha commentato: “Il mondo dei sex toy è un’industria da miliardi di dollari. Tuttavia, negli Stati Uniti, è ancora un piccolo gruppo di decisori e principalmente tutti si conoscono, quindi è difficile per un outsider ottenere un tiro giusto fin dall’inizio”.

In così tante aree di attività, scalare la scala riguarda chi conosci. Quando la comunità dei decisori è così eterogenea, irrompere nel business è un compito quasi impossibile.

Disponibilità di finanziamento

I sistemi che supportano l’imprenditorialità sono istituiti per dare un vantaggio sproporzionato ai titolari di imprese non di colore/minoranza.

Forbes ha riferito che gli imprenditori neri, in generale, mancano di capitale quando avviano attività commerciali e cercano di espandersi. Le sfide per le società di proprietà nera nell’ottenere finanziamenti sono ben documentate. I neri hanno meno probabilità di essere approvati per linee di credito. Di conseguenza, spesso la più grande fonte di capitale per gli imprenditori neri sono i propri risparmi personali e i prestiti di amici e familiari per finanziare in tutto o in parte le loro aziende, secondo un sondaggio di Guidant Financial.

Raven V. Faver, CEO e fondatore di EngErotics, una donna nera, dice che il suo più grande ostacolo in questo settore sono i finanziamenti. Stiamo effettuando il bootstrap da quasi quattro anni. Ha avuto molto successo, ha sicuramente costruito il carattere, ma è stata sicuramente una faticaccia. Può essere molto difficile andare avanti quando non hai i soldi per farlo”.

Raven e Lidia non sono gli unici due imprenditori di prodotti sessuali neri che hanno subito queste difficoltà. Jason Panda, CEO di B Preservativiaggiunto al motivo per cui i produttori di prodotti sessuali neri non sono così conosciuti nel settore. Sfortunatamente, gli imprenditori neri sono tremendamente sottocapitalizzati e ci mancano anche i canali di distribuzione del mercato di massa che ci consentono di generare entrate per essere conosciuti come le aziende tradizionali. Per guadagnare spazio sugli scaffali o vendite, molte volte hai bisogno di buy-in da distributori che non sono abituati a vedere i neri impegnarsi nello spazio sessuale.

Jason ha avviato la sua azienda perché non c’erano marchi di preservativi che rappresentano la cultura o che lavorano per ridurre l’impatto dell’HIV/AIDS e dei problemi di gravidanza adolescenziale nella comunità. È ovvio che la rappresentanza in questo settore è importante e necessaria. Imprenditori come Raven, Lidia e Jason sono fondamentali per diversificare il mondo del benessere sessuale. Insieme a loro, anche l’attualità mondiale ha dato una mano alla causa.

L’impennata del “Compra nero”.

Negli ultimi mesi, l’industria dei giocattoli sessuali è andata a gonfie vele. All’inizio della pandemia, ero finanziariamente nervosa, mangiando ramen noodles. Poche settimane dopo, ho avuto il lusso di Super Sizing i miei pasti! La ‘Rona ha portato le persone a sfruttare il tempo da sole o la quarantena con un partner per esplorare le loro opzioni di piacere.

Poi, dopo l’indignazione per la morte di George Floyd e il movimento Black Lives Matter, c’è stata un’altra grande ondata di sostegno per gli imprenditori neri. Le persone volevano ferire i poteri che erano nei loro portafogli e spingere i consumatori a comprare il nero. Raven era d’accordo con il mio ragionamento per l’aumento degli affari. “Nell’ultimo mese abbiamo sicuramente assistito a un enorme aumento degli affari. Attribuirei quell’impennata sia al movimento per sostenere le imprese nere che anche alle persone che continuano a rimanere bassi durante la pandemia”.

I neri e gli alleati bianchi stavano mettendo i loro soldi dove erano le loro bocche. Le liste BOB (Black Owned Business) sono apparse su tutti i social media, indirizzando gli acquirenti a dove potevano supportare gli imprenditori neri. Ridacchiavo ogni volta che il mio negozio, I desideri di Hart, era in un elenco BOB perché anche i vibratori sono BOB (Fidanzati a batteria). Adoro i giochi di parole! In una settimana abbiamo guadagnato oltre 1.000 follower e siamo stati condivisi da numerosi grandi marchi di sessualità di proprietà dei bianchi.

Lidia ha anche assistito a un’impennata negli affari e anche nelle persone interessate al suo marchio. Per quanto riguarda il movimento di acquisto nero, chiarisce che: “È sempre stato qui, semplicemente non ha avuto così tanta trazione al di fuori dei neri. Questa è la prima volta che gli alleati bianchi se ne occupano, ma l’hanno affrontata da un luogo di vergogna”.

Lidia mi ha strappato tutti i bordi con quell’ultima riga! Il buy Black surge è un ottimo punto di partenza per il cambiamento. Ma e adesso?

I produttori di prodotti sessuali neri sono il futuro?

Se solo avessi una sfera di cristallo. Quello che spero è che manteniamo questa energia per elevare i produttori di proprietà dei neri attuali e futuri. Possiamo farli nomi familiari. Entrare nell’industria del sesso è già abbastanza difficile, e doppiamente difficile per i neri. Il futuro di questo settore DEVE includere più POC, in particolare i neri.

Ci devono essere più neri in posizioni decisionali nelle aziende bianche, porre fine alla cultura del bianco in questo settore e far abituare le persone a vedere i neri nello spazio sessuale. L’industria deve riconoscere che i neri costituiscono una vasta base di consumatori e richiedono prodotti che ci riflettano e siano realizzati da noi.

È un peccato che i recenti riflettori dei fondatori di Black siano nati da una tragedia, ma faremo in modo che faccia quello che fa! Non vedo l’ora che questo slancio di visibilità continui per i produttori di prodotti sessuali neri in modo che il prossimo attaccante di dildo in erba non entri nella loro prima fiera e chieda, “Dove sono tutti i neri?”

Shani Hart è un allenatore di sessualità certificato, educatore sessuale e co-proprietario di Hart’s Desires, una prima società di boutique erotiche. È una trasgressiva delle regole sessuali e una guaritrice di relazioni, consentendo alle donne nere di farsi carico della loro vita sessuale un orgasmo alla volta. Quando non parla di sesso, puoi trovarla a mollo nella sua vasca da bagno che si addolcisce con l’R&B degli anni ’90. Seguila su IG @sexstuffwithshani.

Must Read

Related Articles