La tua guida definitiva all’allenamento anale a casa per un sesso anale migliore

L’allenamento anale è un processo che aiuta a rendere più piacevole il sesso anale.

Proprio come i tuoi genitali, l’ano ha molte terminazioni nervose sensibili che possono essere piacevoli se stimolate. Inoltre, la prostata si trova all’interno dell’ano degli uomini, che è un punto estremamente sensibile che può dare orgasmi prostatici strabilianti.

Tuttavia, il sesso anale può essere piacevole anche senza una prostata. Per le donne, la stimolazione del loro punto A, che si trova sulla parete anteriore della vagina, può provocare orgasmi durante il sesso anale.

Il sesso anale ha una cattiva reputazione e molte persone pensano ancora che sia doloroso ed è riservato solo alle persone che amano il dolore. Ma non deve essere scomodo o doloroso. Ecco perché l’allenamento anale è importante se stai cercando di goderti del sesso anale di qualità da solo o con il tuo partner.

Affrontare i problemi di salute

Naturalmente, potresti avere dei dubbi sulla tua salute se è la prima volta che consideri l’allenamento anale.

É sicuro

Come tutte le altre attività sessuali a cui partecipi, l’allenamento anale è considerato sicuro se prendi le misure adeguate.

Il tuo ano non è naturalmente autolubrificante come lo è la vagina. Aggiungi il fatto che la pelle intorno all’ano è sensibile e sottile, il che la rende soggetta a lacrimazione, creando una situazione dolorosa.

Tuttavia, se usi il lubrificante e ti assicuri di farlo lentamente e di ascoltare il tuo corpo, l’allenamento non deve essere scomodo o doloroso.

Non è permanente

L’allenamento anale non renderà il tuo ano ingrandito in modo permanente. Il tuo retto è molto flessibile e può contenere un pugno intero (si chiama fisting e alcune persone trovano l’attività molto piacevole).

Quindi, anche se allunghi l’ano durante l’allenamento per ospitare un plug anale o un dildo, tornerà al suo stato normale una volta terminato.

Non ti scioglierai

Anche l’allenamento anale non ti farà rilassare laggiù. Proprio come la vagina non si allenta dopo aver fatto molto sesso penetrativo, l’ano tornerà al suo stato naturale dopo aver finito di giocare.

Routine di allenamento anale in 8 fasi per un migliore sesso anale

Sei pronto per iniziare a sperimentare? Abbiamo una routine in 8 fasi facile e adatta ai principianti che ti aiuterà a sentirti più a tuo agio con l’idea del sesso anale e a goderne appieno:

Passaggio 1: raccogli i tuoi strumenti

Lo strumento più semplice ed economico saranno le tue dita. Assicurati di tagliarti le unghie e di pulirti le mani prima. Non vuoi graffiarti accidentalmente e contrarre un’infezione.

Se vuoi aggiungere qualcos’altro al mix, hai una vasta gamma di strumenti per aiutarti a iniziare:

  • Dilatatori: originariamente utilizzati per scopi medici, i dilatatori sono ottimi anche per l’allenamento anale. È possibile ottenere un set di dilatatori di diverse dimensioni Amazon, che è molto utile in quanto puoi iniziare con la dimensione più piccola e aggiornarla man mano che procedi.
  • Tappi di testa: questi giocattoli sono creati appositamente per il piacere anale. Sono disponibili in molte forme e dimensioni diverse, con trame diverse e alcune sono persino vibranti per un piacere extra.
  • dildo: se hai già un dildo nella tua collezione, a seconda delle sue dimensioni, puoi usarlo anche per l’allenamento anale.
  • Massaggiatori prostatici: proprio come i plug anale, i massaggiatori prostatici sono progettati per il piacere anale, quindi possono essere un ottimo modo per iniziare.

Quando scegli i giocattoli giusti per il tuo allenamento, è anche importante prestare attenzione ai materiali con cui sono fatti. Il giocattolo che scegli deve essere sicuro per il corpo e non poroso, il che significa che non trasmette l’odore così facilmente.

Potresti anche optare per il vetro o l’acciaio inossidabile poiché sono più facili da mantenere e pulire. Tuttavia, il silicone è ottimo anche perché si sente bene sulla pelle e potrebbe essere più piacevole per un principiante.

Passaggio 2: decidi se andare da solo o con un partner

Puoi scegliere di allenarti anale da solo o con un partner. Ci sono vantaggi e svantaggi in entrambi.

Alcune persone potrebbero sentirsi più a loro agio provando l’allenamento anale da soli per la prima volta. Potrai impostare il ritmo e vedere come si sente tutto per la prima volta senza la pressione di esibirti o compiacere il tuo partner.

Se scegli di entrare con un partner, assicurati di essere entrambi sulla stessa pagina e di non aver paura di comunicare. Potrebbe essere scomodo o doloroso mettere qualcosa nell’ano per la prima volta e devi informare immediatamente il tuo partner se qualcosa non va.

Passaggio 3: preparazione fisica

Naturalmente, ci sarà una preparazione fisica per la migliore esperienza con l’allenamento anale. Probabilmente sei preoccupato di poter fare un pasticcio, ma le possibilità che ciò siano piuttosto basse.

Se segui una dieta sana e hai un programma regolare di cacca, il tuo retto non tratterrà nulla. Tuttavia, potresti comunque voler andare in bagno e fare un po’ di movimento intestinale in anticipo perché il gioco anale può farti venire voglia di fare la cacca.

Se fare una doccia o un bagno caldo ti aiuterà a rilassarti, allora potresti prenderlo in considerazione come parte della tua preparazione.

Nei casi in cui hai difficoltà ad avere un retto pulito, potresti prendere in considerazione l’idea di lavarsi o addirittura di un clistere. Puoi acquistare gli strumenti per questo online ed eseguire rapidamente la procedura a casa da solo senza troppi problemi, ma ricorda che non è sempre salutare farlo, e certamente non frequentemente.

Passaggio 4: trova la posizione perfetta

Quando sei pronto per iniziare, devi prima trovare un posizione comoda per rilassarti, che ti dà comunque un buon accesso al tuo ano.

Se vai da solo, potresti provare a sdraiarti dalla tua parte. Quindi, porta le ginocchia al petto e da qui dovresti avere un buon accesso al sedere.

Per l’allenamento anale in coppia, hai più posizioni tra cui scegliere perché non devi raggiungere l’ano da solo. Puoi provare Doggy, dove ti metti a quattro zampe e il tuo partner inserisce le dita o i giocattoli per te.

Oppure puoi semplicemente sdraiarti nel Missionario o sulla pancia e consentire loro di raggiungere il tuo fondoschiena in questo modo. Le possibilità sono infinite qui, quindi non aver paura di sperimentare.

Alcune posizioni potrebbero offrire angoli migliori di altre, quindi cambia se le cose si mettono a disagio e presto troverai la posizione che fa per te.

Passaggio 5: imposta l’umore e rilassati

È abbastanza ovvio, ma rilassare il tuo corpo è fondamentale per il successo con i tuoi esperimenti anali. Il tuo ano e il tuo retto sono muscoli, quindi se sei teso e ansioso, farai fatica a sentire qualcosa di piacevole.

Ricorda che va bene sentirsi ansiosi per qualcosa che non hai mai provato prima e che va bene se non ti piace la prima volta.

Ora, sarà molto più piacevole se vorrai entrare. Quindi, trascorri il tempo in alcuni preliminari, eccitandoti e eccitandoti. Gli orgasmi aiutano i muscoli dell’ano a rilassarsi, quindi potresti volerne entrare uno giocando con il clitoride prima di passare al gioco anale.

Passaggio 6: lubrificalo

Saltare il lubrificante è il punto in cui la maggior parte delle persone incontra problemi durante l’allenamento anale. Poiché il tuo ano non è autolubrificante, devi assicurarti di esserlo usando una tonnellata di lubrificante prima ancora di tentare di infilare il dito o i giocattoli.

Qualsiasi lubrificante funziona per l’anale. Se stai usando un giocattolo in silicone, usa il tuo lubrificante a base d’acqua preferito che usi regolarmente, ad esempio Crema idratante personale di LELO.

Altrimenti, se stai giocando con le dita o con i giocattoli di vetro e acciaio, usa un lubrificante a base di silicone o anche a base di olio se ne hai uno a portata di mano. In effetti, il lubrificante a base di olio o semplicemente l’olio di cocco potrebbe essere l’opzione migliore perché non sarà necessario riapplicarlo costantemente.

Ricorda: i lubrificanti a base di silicone con i giocattoli in silicone non si mescolano bene, poiché il lubrificante può rendere il giocattolo appiccicoso. E anche i lubrificanti a base di olio non vanno bene con i giocattoli in silicone perché l’olio degrada il materiale.

Passaggio 7: avvia lentamente

Hai creato l’atmosfera, hai gli strumenti e hai già un orgasmo nel tuo allenamento anale. Ottimo, ora è il momento di scavare e arrivare al punto. Inizia molto lentamente. Per prima cosa, vuoi entrare con il tuo mignolo. Infilalo nell’ano (entrambi devono essere ben lubrificati!) e guarda come ci si sente.

Se non succede la prima volta, non preoccuparti. Fai una breve pausa, respira un po’ e riprova quando sei a tuo agio. La prima volta potrebbe non andare oltre un dito. E va bene. Puoi prenderti tutto il tempo necessario ed esercitarti con un dito o un dilatatore più piccolo fino a quando non sei pronto per aumentare le dimensioni.

Ora, quando ti senti a tuo agio con un dito, prova a inserirne un altro. Se ti fa sentire bene, potresti voler aggiungerne un altro al mix e aumentare man mano che vai avanti.

Una volta dentro, puoi muovere le dita con movimenti di spinta o cerchi lenti. Scopri cosa ti fa sentire meglio e fino a che punto puoi andare senza sentirti a disagio.

Passaggio 8: porta i giocattoli

Quando sei pronto per l’aggiornamento dalle dita, potresti voler cercare giocattoli creati per uso anale. I plug anale sono un ottimo modo per iniziare in quanto sono disponibili in molte dimensioni diverse, da piccole a grandi, e possono essere molto piacevoli.

Puoi persino trovare quelli che vibrano e danno l’illusione di rimming, che aggiungeranno più stimoli e porteranno più piacere. Ora, è importante ricordare di stare al sicuro quando si utilizzano i plug anale. Possono facilmente scivolare all’interno e perdersi all’interno del tuo retto, quindi assicurati di scegliere quelli che hanno una base svasata e possono essere inseriti in modo sicuro.

I massaggiatori prostatici sono perfetti anche per l’allenamento anale. E sebbene siano stati creati pensando agli uomini, possono essere facilmente utilizzati anche dalle donne. HUGO è un’opzione perfetta se ci sei con il tuo partner in quanto ha un telecomando che puoi dare al tuo partner, in modo che possano controllare le vibrazioni.

Se stai cercando qualcosa di più classico, allora LOKI è un altro ottimo massaggiatore prostatico con una forma a vibratore regolare, ma offre un’intensa stimolazione prostatica. BILL 2 è ottimo anche per la sua forma affusolata che colpisce tutti i punti giusti.

Sii paziente con te stesso

L’allenamento anale non è una cosa una tantum, quindi devi essere preparato ad essere paziente con te stesso e continuare a tornare.

Potresti voler esercitarti ogni giorno o almeno un paio di volte a settimana, anche per un tempo molto breve. Ogni poche settimane, o prima, se ti senti a tuo agio, vuoi aumentare le dimensioni dei giocattoli o aggiungere più dita mentre ti eserciti finché non puoi goderti comodamente tutto il piacere che deriva dal sesso anale.


Must Read

Related Articles